Quest’anno la Festa della Donna punta sulla cultura. Numerose le iniziative patrocinate dal Comune di Napoli che si svolgeranno per tutto il mese di marzo, a cui si aggiunge l’ingresso gratuito riservato alle donne ai musei e siti statali promosso dal Mibact. Di seguito il programma dettagliato

Dal 1 al 31 marzo 2017, il Comune propone servizi e prestazioni professionali, arte, cultura, musica, convegni, live show, performance dedicate alla tutela delle pari opportunità. In particolare, la giornata dell’8 marzo prevede dalle 10 alle 13 “Donna in mostra”, rassegna di foto, dipinti e poesie in via Veniero, presso piazzetta Maradona.

Al Teatro San Carlo cercasi Cenerentola. L’Opera Café del teatro sarà allestita una postazione in cui le donne interessate potranno calzare la famosa “scarpetta” di Cenerentola e per chi dovesse riuscire ad indossarla perfettamente in palio dei biglietti per l’omonimo spettacolo in scena fino al 12 marzo.

Al Madre. Il museo aderisce alla Giornata Internazionale della Donna offrendo l’ingresso gratuito a tutte le donne, inoltre, alle 18 i Servizi Educativi propongono a donne e uomini una visita guidata dal titolo “Parla_con_lei.

MANN. CoopCulture organizza una visita guidata alla sezione antica del Museo Archeologico Nazionale di Napoli per conoscere il ruolo della donna nel capoluogo campano in età greca e romana.

Complesso di Carminiello ai Mannesi. Apertura straordinaria dell’area archeologica generalmente chiusa. Si visiterà un isolato dell’antica neapolis con aree termali, databili intorno al primo e secondo secolo avanti Cristo. Ci saranno le guide del Gruppo archeologico napoletano